Home Benessere Come riconoscere la fibromialgia: sintomi, cause e trattamenti

Come riconoscere la fibromialgia: sintomi, cause e trattamenti

by Avessence srl
0 comment

La fibromialgia o sindrome fibromialgica è una patologia che colpisce soprattutto le donne in età adulta in seguito alla menopausa, ma può colpire anche i giovani.

Spesso colpisce più componenti della famiglia ed è stata dimostrata una familiarità della malattia legata al malfunzionamento dei geni deputati alla sintesi di sostanze che modulano il dolore come le endorfine e la serotonina.

Il sintomo chiave della fibromialgia è la presenza di specifici punti dolorosi alla pressione sul collo, spalle, braccia, gambe e schiena. Spesso sono presenti anche altri sintomi come il disturbo del sonno, rigidità mattutina, mal di testa, alterazione del ciclo mestruale, disturbi a pensiero e memoria.

In base alla letteratura medica e scientifica possiamo dire che una persona nasce già a rischio di fibromialgia che però si esprime solo in presenza di stress causato ad esempio dalla morte di un congiunto, un divorzio, abusi nell’infanzia, problemi lavorativi, stress fisici e climatici.

La fibromialgia è definita una sindrome perché è un insieme di numerosi sintomi come ansia e depressione, ma anche colon irritabile e vertigini. Chiunque può sviluppare la sindrome fibromialgica ma di fatto si verifica sette volte più frequentemente nelle donne che negli uomini tra i 30 e i 50 anni.

Anche se non è possibile fare una prevenzione per questa malattia è importante evitare che diventi una malattia cronica. Per tal motivo è necessaria una diagnosi precoce da fare nei primi mesi dell’insorgere dei sintomi, tenendo presente che dolori senza alcuna causa precisa in una giovane donna oppure in una donna appena andata in menopausa possono essere l’inizio della malattia.

Alla terapia farmacologica è indispensabile associare attività fisica ed una completa e costante informazione ed educazione del paziente per migliorare ed eliminare i fattori scatenanti in grado di peggiore la sintomatologia.

Nutrycell, anche in questo caso può venirti in soccorso, un integratore alimentare completamente naturale a base di Lithothamnium Calcareum, un’alga rossa (scoprila qui), estremamente ricco di Calcio, Magnesio, Silicio, in forma organica altamente biodisponibile.

Nutrycell infatti aiuta a rilassarsi quando si è tesi e stressati, e fornisce la carica energetica giusta quando si è stanchi, aumentando significativamente la funzione cerebrale.

Scopri i numerosi benefici di Nutrycell in questo video!

http://bit.ly/NutrycellComèFatto

Le indicazioni riportate non costituiscono elenco esaustivo. Per una consulenza GRATUITA chiamaci allo 0110202686 o inviaci un’e-mail a info@avessece.com.

Vuoi ottenere maggiori informazioni, approfondimenti e confrontarti con altri utenti? Iscriviti al forum cliccando QUI!

You may also like

Leave a Comment