Home Benessere Fibromialgia e dolori: come influiscono caldo e freddo

Fibromialgia e dolori: come influiscono caldo e freddo

by Avessence srl
0 comment

La sindrome fibromialgica o fibromialgia è una forma di reumatismo extra articolare caratterizzata da diffusa dolorabilità riferita alle parti molli dell’apparato locomotore, come muscoli, tendini e legamenti. Il paziente spesso non riesce a localizzarli con precisione e li avverte maggiormente al mattino. Spesso la dolorabilità viene accusata maggiormente dall’attività fisica intensa, dagli stress psicoemotivi, dai mutamenti meteorologici, dal freddo e dal vento.

Alcune persone che soffrono di fibromialgia riferiscono che le condizioni atmosferiche e meteorologiche influiscono sul loro dolore, intensificandolo quando il clima è particolarmente umido, freddo o caldo. Quando i sintomi sono da lievi a moderati, i pazienti scoprono che si può convivere con questa patologia purché il trattamento sia appropriato. I sintomi più gravi possono influenzare notevolmente la vita delle persone rendendole inabili nello svolgere delle normali attività quotidiane.

Le persone con fibromialgia hanno una bassa soglia del dolore a causa di una sensibilizzazione centrale ossia e di una maggiore sensibilità del cervello ai segnali del dolore; questa modifica comporta un aumento anomalo dei livelli di alcune sostanze chimiche nel cervello che portano il segnale del dolore diventando sempre più sensibili.

Non esiste un nesso sistematico tra le variabili climatiche e il dolore, nonostante ci sia un legame questo non rappresenta una regola secondo la quale più caldo o più freddo coincidano con l’aggravarsi o l’alleviarsi dei sintomi.

Ogni paziente ha una sensazione di peggioramento o miglioramento che è del tutto soggettiva. Solo una parziale correlazione si è riscontrata riguardo ai livelli di umidità causando una condizione psico-fisica peggiore.

In conclusione le condizioni atmosferiche e le stagioni possono influire sui sintomi ma lo fanno in maniera molto differente.

Nutrycell, anche in questo caso può venirti in soccorso, un integratore alimentare completamente naturale a base di Lithothamnium Calcareum, un’alga rossa (scoprila qui), estremamente ricco di Calcio, Magnesio, Silicio, in forma organica altamente biodisponibile.

Nutrycell infatti aiuta a rilassarsi quando si è tesi e stressati, e fornisce la carica energetica giusta quando si è stanchi, aumentando significativamente la funzione cerebrale.

Scopri i numerosi benefici di Nutrycell in questo video!

http://bit.ly/NutrycellComèFatto

Le indicazioni riportate non costituiscono elenco esaustivo. Per una consulenza GRATUITA chiamaci allo 0110202686 o inviaci un’e-mail a info@avessece.com.

Vuoi ottenere maggiori informazioni, approfondimenti e confrontarti con altri utenti? Iscriviti al forum cliccando QUI!

You may also like

Leave a Comment